spazio
destraitalia.it spazio sito di informazione politica della destra italiana spazio
spazio
spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio
spazio
spazio
opinioni
notizia inserita il 09/03/2014
spazio
spazio spazio
spazio
Retroscena. Matteo disobbedisce, guantoni contro gli gnomi UE.Il futuro dei nostri figli ci guida nelle scelte
spazio
di enzo coniglio
spazio

spazio

Pochissimi si aspettavano la decisa condanna dell’Italia da parte del Commissario Europeo agli Affari Economici e monetari, il finlandese Olli Rehn; tanto meno se lo aspettava Fabrizio Saccomanni, ex ministro all’economia ed ex direttore generale della Banca d’Italia, uno che di conti finanziari se ne intende e che nei dieci mesi del governo Letta, ha mantenuto un comportamento collaborativo nei confronti della Commissione presieduta dal finlandese.

Ma se i due Soloni hanno lavorato fianco a fianco sempre e di comune accordo, perchè Rehn si sveglia  solo adesso con questa solenne bocciatura: “L’Italia deve correggere l’alto livello di debito pubblico e la debole competitività… Entrambi derivano in ultima istanza dalla perdurante lenta crescita della produttività e richiedono urgenti interventi”?

Una possibile risposta potrebbe essere l’emergere di un fatto significativo quanto banale: Enrico Letta e Fabrizio Saccomanni sono, per loro formazione, vicini alla logica della finanza che domina gli schemi operativi dell’Unione Europea, ne capiscono e giusticano il linguaggio e non solo, mentre il giovane Matteo Renzi ha l’aria del giovane discolo, che, da buon fiorentino, non ha fatto della obbedienza la sua migliore virtù. E quindi non sarebbe male -avrà pensato Olli Rehn – riordargli le gravi carenze strutturali in cui versa l’Italia e chiedergli esplicitamente interventi correttivi significativi.
La risposta di Renzi non poteva essere più pertinente e incisiva: ”  ”L’Europa non è il luogo dove veniamo a prendere i compiti da fare a casa. L’Italia sa perfettamente cosa deve fare e lo farà da sola per il futuro dei nostri figli. Non dobbiamo dare rassicurazioni a nessuno”.  Gli fa eco il ministro all’economia, Pier Carlo Padoan,  confermando che non è necessaria alcuna manovra aggiuntiva. Come dire: conosciamo i nostri “squilibri” e sappiamo come affrontarli: non abbiamo bisogno di maestri e tanto meno di tali maestri, fonte di squilibri criminali.
Una risposta magistrale quella di Renzi, eticamente e politicamente fondata soprattutto quando ricorda che l’obiettivo primario del nuovo governo è il “futuro dei nostri figli”.  Un linguaggio a cui la Commissione UE non è abituata e tanto meno lo sono i signori del Fondo Monetario Internazionale con Christine Lagarde in testa e la Banca Cntrale Europea presieduta da Mario Draghi.

Una sfida tutta aperta che ci riserverà delle sonore battaglie soprattutto ora che l’Italia si prepara ad assumere la Presidenza dell’Unione Europea.  Il grande equivoco da chiarire non è se l’Italia ha delle storture ma da dove provengono; se esse non sono in gran parte provocate proprio dallafinanza internazionale e da una criminale ricetta dell’austerità accettata e implementata con una incredibile leggerezza da Mario Monti e in parte da Enrico Letta, ora felicemente a riposo.
A ben vedere, la partita decisiva, anche all’interno dell’Italia,  Matteo Renzi la giocherà in Europa tra questi assurdi Soloni che forse non sarebbe male rottamare una volta per tutte se non vogliamo che siano loro a rottamare il futuro dei nostri figli, come stanno già facendo con successo.
Coraggio Renzi, una volta tanto, l’essere fiorentino si sta rivelando una tua buona dote.
« tutte le news
« tutte le discussioni
« tutte le opinioni
spazio » solo le news di politica
» solo le news di cultura
» solo le news di attualità
spazio invia un commento a questo articolo
stampa questa pagina
spazio
spazio
Segnala questo articolo ad un amicospazio spazio
spazio
scrivici
spazio
spazio
scrivici
destraitalia@destraitalia.it
spazio
spazio
spazio
speciali
spazio
spazio spazio spazio
speciale dal mondo spazio speciale enti locali
dal mondo spazio enti locali
spazio spazio spazio
spazio
spazio
spazio
cerca nel sito


spazio
spazio
news
spazio spazio
spazio
spazio
Mogherini, pronti a chiudere Sophia
spazio
Brexit, Westminter boccia l'accordo. May non si dimette. Barnier: 'Mai stato così forte rischio no deal'
spazio
Battisti sbarcato a Ciampino. Salvini: 'Spero di non vederlo'
spazio
Burioni, Beppe Grillo e Renzi firmano patto per la scienza
spazio
spazio
spazio
spazio spazio
spazio
spazio
Paolo VI e Romero santi in Vaticano il 14 ottobre
spazio
E' morto Paolo Villaggio. La figlia: "Ora sei di nuovo libero di volare"
spazio
Palermo capitale italiana della cultura
spazio
Un libro di foto per raccontare i 70 anni dell'Unicef. In collaborazione con Ansa
spazio
spazio
spazio
spazio spazio
spazio
spazio
Terrorismo: blitz dei Ros, 15 fermi in Sicilia e Lombardia
spazio
Tsunami in Indonesia, oltre 280 i morti
spazio
Grillo, irregolare una mensa scolastica su 3: 'Un film dell'orrore'
spazio
Spray urticante in scuola a Pavia, soccorsi in 30
spazio
spazio
spazio
spazio spazio
spazio
spazio
Poveri universitari, ecco perché non riescono più a pagarsi gli studi
spazio
Toglie i rifiuti dalla spiaggia e viene multata
spazio
Il bimbo di 15 mesi piange, mamma e figli cacciati dal bus: "Infastidiva il conducente"
spazio
Gaza, Netanyahu: "Operazione potrà richiedere tempo"
spazio
spazio
speciali
spazio
spazio spazio
spazio
spazio
USA. POLIZIA SPARA A NERO DISARMATO
spazio
Burkina Faso, anti-governativi incendiano il Parlamento
spazio
Casa Bianca, Usa sono in guerra con Isis
spazio
Vivian e Alice, insieme da 72 anni, oggi spose:
spazio
spazio
spazio
spazio spazio
spazio
spazio
Crocetta, discariche? No deriva camorra
spazio
MAZARA, DISPOSTO IL PAGAMENTO DI 410 MILA EURO IN FAVORE DI BELICE AMBIENTE
spazio
MAZARA, COMPLETATI I LAVORI DI ARREDO URBANO NEL LARGO “SANTO VASSALLO”
spazio
MAZARA, DOMANDE PER LE BORSE LAVORO
spazio
spazio
spazio
inizio pagina spazio powered by Redstone multimedia Redstone multimedia
spazio
spazio