spazio
destraitalia.it spazio sito di informazione politica della destra italiana spazio
spazio
spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio
spazio
spazio
discussione
notizia inserita il 04/10/2013
spazio
spazio spazio
spazio
GLI STATI UNITI SONO ANCORA UN PAESE DEMOCRATICO
spazio
di Enzo coniglio
spazio

E’ una sofferenza profonda per analisti dipolitica americana che riconoscono il ruolo storico di questo Paese nella affermazione dei più elementari principi di democrazia occidentale, constatare il ruolo comatoso in cui soggiace la democrazia appunto in questo Paese. Una grande sofferenza che non ci può esimere dal denunciare con forza tale stato. Lo avevamo fatto il 23 settembre 2012 da questo giornale con un articolo dal titolo ” Mr. Romney, gli Stati Uniti non sono laRepubblica delle Banane”.

spazio



Cosa aveva fatto di tanto scandaloso e inaccettabile lo sfidante repubblicano di Barack Obama? In un incontro con i suoi finanziatori a Boca Raton in Florida, aveva dichiarato senza mezzi termini, che non gli interessava affatto e abbandonava al loro destino il 47% degli Americani: i più poveri, i meno fortunati, gli anziani, gli ammalati…; quel 47% che non pagava le tasse non perchè non le volesse pagare ma perchè non aveva alcun reddito che ne giustificasse il pagamento. In cambio, nello stesso incontro, aveva promesso ai suoi finanziatori di voler ulteriormente ridurre le tasse ai Paperon dei paperoni americani.
Tutti sappiamo come è andato a finire: Barack Obama ha vinto le elezioni e Mitt Romney le ha perse. Saremmo quindi tentati di pensare che gli Stati Uniti siano diretti da Barack Obama e non da Mitt Romney, che ha ben poco di democratico come rivela l’imprudente discorso ricordato.
Invece, non è così. Chi comanda concretamente in America sono Mitt Romney e i suoi amici Repubblicani, una potentissima plutocrazia che riesce facilmente a far approvare le leggi a favore dei più ricchi e a impedire l’adozione di leggi civili fondamentali com’è quella di assicurare l’assistenza sanitaria alla maggioranza degli Americani che ne sono sprovvisti. E’ in questo gruppo che milita quell’1% della popolazione americana che dalla crisi del 2008 è riuscita ad impossessarsi del 30% della ricchezza del Paese mentre i ceti meno abbienti e la stessa classe media scivolava ai margini del proletariato!

Commentando la ricordata dichiarazione di Romney, il premio Nobel per l’economia, Paul Krugman aveva affermato: ”Il punto fondamentale è che il “caso Boca” non è stato una sorta di gaffe triviale. E’ stato una finestra all’interno degli atteggiamenti reali di ciò che è diventato [il partito repubblicano]: un partito di ricchi, gestito dai ricchi e per i ricchi; un partito che considera il resto di noi privi di valore e naturalmente indegni del minimo rispetto”.

E si badi bene, è al suo interno che si annidano le stesse forze finanziarie ed economiche responsabili della grande crisi del 2007-2008 che sta ancora oggi affamando il mondo e per la quale sono riusciti non solo a non pagare il loro sconcertante conto con la giustizia, ma sono riusciti a bloccare la legge che il Congresso era riuscito ad approvare per rimettere ordine nel Paese: la Dodd-Frank rimasta inapplicata. Per non parlare delle potentissime società di rating che avevano assegnato la triple A a società che dopo poco tempo erano miseramnte fallite e che ancora oggi mantengono il loro potere di valutazione, anche in Europa.

Ma se qualcuno avesse ancora dei dubbi su chi comanda negli USA, dia una occhiata a cosa è successo allo scoccare dell’alba del 1 ottobre 2013: è stato di fatto bloccato il budget federale per eccesso di debito: un debito creato appunto dalle scellerate scelte guerrafondaie di Bush figlio, Repubblicano. Ci si sarebbe quindi aspettati che gli Stati Uniti annullassero subito questo eccesso di spese militari e riportasssero il Paese verso un nuovo equilibrio finanziario che realizzasse una migliore giustizia sociale.

Tutto ciù sarebbe successo se appunto gli Stati Uniti fossero un Paese democratico, socialmente responsabile. E invece da Paese plutocratico, dominato dai Signori del Mercato hanno costretto lo stesso Obama a annullare, con effetto immediato, tutti i servisi sociali, a chiudere tutte le agenzie federali e a lasciare a casa 800.000 lavoratori e a dichiarare senza mezzi termini che questa è la più grave crisi sociale ed economica del Paese dal dopoguerra, dinanzi alla quale egli è impotente in quanto l’approvazione del budget 2014 spetta al Congresso!

Ma c’è un modo per uscire rapidamente da questa terribile crisi che rischia di fare perdere agli USA oltre l’1,8% del Pil? Si ed è molto semplice per i Repubblicani: rinunci Obama alla riforma della sanità, lasci gli Americani senza assistenza sanitaria obbligatoria; segua la filosofia espressa da Romney a Boca e la smetta di tentare di aumentare le tasse ai Paperon dei Paperoni e riconosca una volta pr tutte che gli Stati Uniti non sono più una democrazia ma una plutocrazia, o se preferisce, una “oligarchia plutocratica”.

Il 23 settembre 2012 ci eravamo sbagliati, Signor Romney nello scegliere il titolo per il nostro articolo che confermiamo appieno: per Lei e i Repubblicani, gli Stati Uniti non sono una “Repubblica delle banane” ma una “Repubblica a rischio” perchè ritenuta da diversi gruppi, a torto o a ragione, “una Repubblica pericolosa” perchè contraria al raggiungimento di una pace condivisa e di una effettiva giustizia universale.

E noi che ci ostiniamo a considerarla, con pervicace speranza e indomita certezza, il “baluardo fondamentale della democrazia” e continuiamo a ripetere: “God bless America”

 
« tutte le news
« tutte le discussioni
« tutte le opinioni
spazio » solo le news di politica
» solo le news di cultura
» solo le news di attualità
spazio invia un commento a questo articolo
stampa questa pagina
spazio
spazio
Segnala questo articolo ad un amicospazio spazio
spazio
scrivici
spazio
spazio
scrivici
destraitalia@destraitalia.it
spazio
spazio
spazio
speciali
spazio
spazio spazio spazio
speciale dal mondo spazio speciale enti locali
dal mondo spazio enti locali
spazio spazio spazio
spazio
spazio
spazio
cerca nel sito


spazio
spazio
news
spazio spazio
spazio
spazio
Salvini: 'La Tav si farà, il progetto verrà soltanto rivisto'
spazio
Brexit: Pil Gb +0,2% nel trimestre,-0,4% a dicembre
spazio
Migranti, Di Maio: pronti a un incidente diplomatico con l'Olanda
spazio
Mogherini, pronti a chiudere Sophia
spazio
spazio
spazio
spazio spazio
spazio
spazio
Paolo VI e Romero santi in Vaticano il 14 ottobre
spazio
E' morto Paolo Villaggio. La figlia: "Ora sei di nuovo libero di volare"
spazio
Palermo capitale italiana della cultura
spazio
Un libro di foto per raccontare i 70 anni dell'Unicef. In collaborazione con Ansa
spazio
spazio
spazio
spazio spazio
spazio
spazio
Vasto incendio a Cogoleto (Genova): sfollati e scuole chiuse. La A10 riapre solo verso Savona
spazio
Incendio nella nuova tendopoli di San Ferdinando, un morto
spazio
Migranti: nave Mediterranea ferma davanti Lampedusa. Salvini: 'Non entrano'
spazio
Vaccini: da oggi a scuola soltanto con il certificato
spazio
spazio
spazio
spazio spazio
spazio
spazio
Poveri universitari, ecco perché non riescono più a pagarsi gli studi
spazio
Toglie i rifiuti dalla spiaggia e viene multata
spazio
Il bimbo di 15 mesi piange, mamma e figli cacciati dal bus: "Infastidiva il conducente"
spazio
Gaza, Netanyahu: "Operazione potrà richiedere tempo"
spazio
spazio
speciali
spazio
spazio spazio
spazio
spazio
USA. POLIZIA SPARA A NERO DISARMATO
spazio
Burkina Faso, anti-governativi incendiano il Parlamento
spazio
Casa Bianca, Usa sono in guerra con Isis
spazio
Vivian e Alice, insieme da 72 anni, oggi spose:
spazio
spazio
spazio
spazio spazio
spazio
spazio
Crocetta, discariche? No deriva camorra
spazio
MAZARA, DISPOSTO IL PAGAMENTO DI 410 MILA EURO IN FAVORE DI BELICE AMBIENTE
spazio
MAZARA, COMPLETATI I LAVORI DI ARREDO URBANO NEL LARGO “SANTO VASSALLO”
spazio
MAZARA, DOMANDE PER LE BORSE LAVORO
spazio
spazio
spazio
inizio pagina spazio powered by Redstone multimedia Redstone multimedia
spazio
spazio