spazio
destraitalia.it spazio sito di informazione politica della destra italiana spazio
spazio
spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio
spazio
spazio
discussione
notizia inserita il 21/01/2007
spazio
spazio spazio
spazio
Ipocrisie curiali
spazio
di mario caruso
spazio
Se ci sono persone nel mondo, confuse e disorientate sotto l’aspetto religioso, specie in Italia, questi sono i Cristiani.
spazio

Si fanno convegni, si organizzano confronti che non mettono a confronto alcunché, si rimaneggiano insegnamenti del Vangelo e quanto prima tutto ciò che da millenni sta scritto nei libri fondamentali del Cristianesimo. A quando una rilettura dei dieci comandamenti e quanto di biblico abbiamo ricevuto nelle lezioni di catechismo che nessuno è stato obbligato a frequentare? Tutto può essere ridotto ad acqua fresca sulla testa dei neonati, a una leccata di olio sulla pelle. E’ sufficiente eliminare quanto di sacro ha circondato e sostanziato le cerimonie di battesimo, la prima comunione, la cresima e, purtroppo, anche l’estrema unzione.

Poi sarà la volta dei padri della chiesa e dei dottori della chiesa, quindi si procederà alla cancellazione dei santi dal calendario e questo sarà rifatto come Augusto Comte ipotizzava con qualche aggiunta dal sapore Marxista-Leninista ed il disegno si conclude. Una Chiesa tremebonda e timorosa, ambigua nei dettati e perfino nei comportamenti, sta prendendo il posto di una Chiesa guida dei Cristiani, in particolare dei cattolici. Non è certo la prima volta che accade nel corso dei secoli, quelle volte però si trattava di rispondere alle argomentazioni filosofiche di posizioni definite eretiche. Non sempre la Chiesa era nel giusto, specie quando mischiava la religione con la scienza istruiva processi e non disdegnava calare il suo braccio armato nei confronti di chi non avesse ricevuto l’imprimatur ecclesiastico per i suoi scritti.

La Chiesa ebbe modo di assistere alla calata dei barbari e all’invasione araba, infine il tempo le diede ragione, sugli e sugli altri. Oggi assistiamo all’opera di distruzione operata anche dall’interno della sua stessa gerarchia che scambia lucciole per lanterne, prendiamo atto di timorosi retromarcia, ascoltiamo sempre più timide affermazioni circa le ragioni della sua esistenza. Accade dunque che dal centro della cristianità fino alla periferia, i sacerdoti predichino parlando di un unico Dio, facendo finta di non sapere che quando l’islamico sente queste parole pensa a quello che per lui è l’unico Dio, cioè Allah, qualcosa di simile accade anche nei confronti di altre religione professate da chiese acefale, però in marcia parallela con il dettato di Cristo. Si salvano da questa selva di ipocrisie, paesi come la Cina e l’India, dove ogni pezzo di società, si è scelto un qualcuno da adorare ma non nutre propositi di evangelizzazione. A questo punto non so se sia meglio essere cristiani senza dirlo oppure dirlo senza esserlo.

La scelta tra queste posizioni è lasciata alla convenienza politica del momento, alla filosofia più rampante e aggressiva pur se scaturente da quello che viene definito pensiero debole. Turba però che in questa gara al ribasso, la Chiesa giochi a vincere la partita dell’arretramento di posizioni e continui, come un disco rotto, a ripetere scuse a chiunque gliele chieda. Rimane solo l’ultima spiaggia, quella delle scuse globali per la sua esistenza. Sarà veramente impervia la strada per risalire dal fondo ed emergere, ammesso che vi siano coloro che sono disposti a battersi per questa via. Forse dovremo ricominciare dalle catacombe.
« tutte le news
« tutte le discussioni
« tutte le opinioni
spazio » solo le news di politica
» solo le news di cultura
» solo le news di attualità
spazio invia un commento a questo articolo
stampa questa pagina
spazio
spazio
Segnala questo articolo ad un amicospazio spazio
spazio
scrivici
spazio
spazio
scrivici
destraitalia@destraitalia.it
spazio
spazio
spazio
speciali
spazio
spazio spazio spazio
speciale dal mondo spazio speciale enti locali
dal mondo spazio enti locali
spazio spazio spazio
spazio
spazio
spazio
cerca nel sito


spazio
spazio
news
spazio spazio
spazio
spazio
Salvini: 'La Tav si farà, il progetto verrà soltanto rivisto'
spazio
Brexit: Pil Gb +0,2% nel trimestre,-0,4% a dicembre
spazio
Migranti, Di Maio: pronti a un incidente diplomatico con l'Olanda
spazio
Mogherini, pronti a chiudere Sophia
spazio
spazio
spazio
spazio spazio
spazio
spazio
Paolo VI e Romero santi in Vaticano il 14 ottobre
spazio
E' morto Paolo Villaggio. La figlia: "Ora sei di nuovo libero di volare"
spazio
Palermo capitale italiana della cultura
spazio
Un libro di foto per raccontare i 70 anni dell'Unicef. In collaborazione con Ansa
spazio
spazio
spazio
spazio spazio
spazio
spazio
Vasto incendio a Cogoleto (Genova): sfollati e scuole chiuse. La A10 riapre solo verso Savona
spazio
Incendio nella nuova tendopoli di San Ferdinando, un morto
spazio
Migranti: nave Mediterranea ferma davanti Lampedusa. Salvini: 'Non entrano'
spazio
Vaccini: da oggi a scuola soltanto con il certificato
spazio
spazio
spazio
spazio spazio
spazio
spazio
Poveri universitari, ecco perché non riescono più a pagarsi gli studi
spazio
Toglie i rifiuti dalla spiaggia e viene multata
spazio
Il bimbo di 15 mesi piange, mamma e figli cacciati dal bus: "Infastidiva il conducente"
spazio
Gaza, Netanyahu: "Operazione potrà richiedere tempo"
spazio
spazio
speciali
spazio
spazio spazio
spazio
spazio
USA. POLIZIA SPARA A NERO DISARMATO
spazio
Burkina Faso, anti-governativi incendiano il Parlamento
spazio
Casa Bianca, Usa sono in guerra con Isis
spazio
Vivian e Alice, insieme da 72 anni, oggi spose:
spazio
spazio
spazio
spazio spazio
spazio
spazio
Crocetta, discariche? No deriva camorra
spazio
MAZARA, DISPOSTO IL PAGAMENTO DI 410 MILA EURO IN FAVORE DI BELICE AMBIENTE
spazio
MAZARA, COMPLETATI I LAVORI DI ARREDO URBANO NEL LARGO “SANTO VASSALLO”
spazio
MAZARA, DOMANDE PER LE BORSE LAVORO
spazio
spazio
spazio
inizio pagina spazio powered by Redstone multimedia Redstone multimedia
spazio
spazio