spazio
destraitalia.it spazio sito di informazione politica della destra italiana spazio
spazio
spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio
spazio
spazio
politica
notizia inserita il 16/11/2006
spazio
spazio spazio
spazio
MOSTRE: ROMA, VIAGGIO TRA LE CASE DEL FASCIO
spazio
di red. serio-adn
spazio
Alte ed imponenti, di fatto in gara con i campanili delle chiese, svettano ancor oggi le torri littorie di migliaia di Case del Fascio abbandonate ed, il piu' delle volte, riconvertite a nuovo uso.
spazio
La mostra ad ingresso gratuito, ''Le Case del Fascio in Italia e nelle terre d'Oltremare'', ospitata dall'Archivio Centrale di Stato di Piazzale degli Archivi 27, nel quartiere Eur, visitabile fino al 15 dicembre, ''e' stata realizzata - rivela Aldo Giovanni Maria Ricci, sovrintendente all'Archivio Centrale dello Stato - per sconfiggere la damnatio verbi che relega questi importanti esempi d'architettura moderna in un limbo dimenticato''. ''Avvantaggiandosi del materiale a disposizione dell'Archivio, delle carte PNF, dei documenti dell'ONC, Opera Nazionale Combattenti - prosegue Ricci - i curatori della rassegna, Andrea Soffitta e Flavio Mangione, insieme all'allestitore, Massimo Domenicucci, hanno potuto gettare nuovamente luce su queste costruzioni dimenticate, purificate e adibite a nuovi usi, siano esse destinate a ministeri o a caserme, e davanti a cui trascorriamo quotidianamente senza conoscerne la storia. Significativa, inoltre, e' la scelta del luogo da destinare ad accogliere l'esposizione. L'Eur, infatti, non e' solo un quartiere razionalista ascrivibile all'opera architettonica del ventennio, e' molto di piu', soprattutto a seguito della creazione dell'Eur Spa, societa' che, costituitasi nel 2000 per effetto della trasformazione dell'Ente Eur, si pone l'obiettivo di valorizzare e gestire economicamente un importante patrimonio di interesse pubblico, comprendente edifici di pregio storico-artistico, parchi, insieme ad aree in locazione, ed aree edificabili''

L'esposizione, che nasce sulla scia di una mostra del 1987, intitolata ''Utopia e scenari di un regime'', prescindendo da qualsiasi colore politico, si divide in dieci sezioni che tra vecchie foto, pannelli esplicativi e schizzi di progetti, offrono al visitatore una panoramica complessiva e massimamente esaustiva sulle ex-sedi del Partito Nazionale Fascista. Un patrimonio architettonico consistente quello lasciato in eredita' dalle Case del Fascio, in Italia e nelle ex-colonie. ''Ben 5.000 - afferma Soffitta, curatore della mostra - sono le sedi del partito di costruzione mussoliniana per un totale di 11.000 edifici censiti, comprendendo nel calcolo anche quelli, gia' precedentemente edificati e successivamente presi in affitto e adoperati per questo scopo''. Divise tra uno stile maggiormente razionalista come quello di Piacentini ed uno piu' fantasioso che fa capo alla scuola del Terragni, le foto ed i disegni di vecchie case si dispiegano sulle pareti delle sale, in bilico tra ossature poderose e smaterializzazioni vitree realizzate in omaggio ad un diffuso gusto neoclassico a cui il regime ed i suoi artisti attinsero a piene mani. E' cosi' che le arcate del Colosseo, l'alternanza di pieni e di vuoti degli edifici di matrice classica, tornano ad essere riutilizzati per venire sottomessi all'ideologia del partito.

Capillarmente diffuse, al pari degli edifici religiosi, anche grazie all'iniziativa di privati che costruivano autonomamente, sostenuti da finanziamenti pubblici, le Case del Fascio pullulano ovunque: nei centri rurali e di confine, con alte torri che dovevano imporsi quale punto di riferimento che si elevava in luoghi isolati, come anche oltremare, dove presentano, alle volte, elementi architettonici influenzati dal luogo in cui si ergono, si veda tra tutte la Casa del Fascio di Mogadiscio con i suoi palesi elementi arabeggianti. Proprio a ragione di una cosi' profonda diffusione, tali e tanti edifici, hanno fatto scuola, impiegando le migliori maestranze dell'epoca; ne sia un esempio il disegno della Casa del Fascio di Rapallo, eseguito nel 1938, che, come sottolinea Soffitta ''ci da' la misura della perizia tecnica degli architetti che lavorarono per il Duce, presentando, infatti, anzitempo, la visione in sezione di un progetto che mostra una parte di prospetto unita alla sezione dei piani, in un impatto tridimensionale a cui al giorno d'oggi siamo abituati per la diffusione capillare dei computer, ma che fino a molti anni fa non era pratica poi cosi' diffusa''. La mostra, visitabile dal lunedi' al venerdi' dalle ore 15.00 alle ore 18.00 ed il sabato dalle ore 10.00 alle ore 13.00, giunge quindi, ad indicarci un percorso architettonico alternativo, che si sovrappone a quello medievale e moderno, per riscoprire un'Italia quasi contemporanea che si e' saputa imporre con realizzazioni architettoniche di pregio in tutto il mondo. Si effettuano visite guidate prenotando al numero: 06.54548568.
« tutte le news
« tutte le discussioni
« tutte le opinioni
spazio » solo le news di politica
» solo le news di cultura
» solo le news di attualità
spazio invia un commento a questo articolo
stampa questa pagina
spazio
spazio
Segnala questo articolo ad un amicospazio spazio
spazio
scrivici
spazio
spazio
scrivici
destraitalia@destraitalia.it
spazio
spazio
spazio
speciali
spazio
spazio spazio spazio
speciale dal mondo spazio speciale enti locali
dal mondo spazio enti locali
spazio spazio spazio
spazio
spazio
spazio
cerca nel sito


spazio
spazio
news
spazio spazio
spazio
spazio
Salvini: 'La Tav si farà, il progetto verrà soltanto rivisto'
spazio
Brexit: Pil Gb +0,2% nel trimestre,-0,4% a dicembre
spazio
Migranti, Di Maio: pronti a un incidente diplomatico con l'Olanda
spazio
Mogherini, pronti a chiudere Sophia
spazio
spazio
spazio
spazio spazio
spazio
spazio
Paolo VI e Romero santi in Vaticano il 14 ottobre
spazio
E' morto Paolo Villaggio. La figlia: "Ora sei di nuovo libero di volare"
spazio
Palermo capitale italiana della cultura
spazio
Un libro di foto per raccontare i 70 anni dell'Unicef. In collaborazione con Ansa
spazio
spazio
spazio
spazio spazio
spazio
spazio
Vasto incendio a Cogoleto (Genova): sfollati e scuole chiuse. La A10 riapre solo verso Savona
spazio
Incendio nella nuova tendopoli di San Ferdinando, un morto
spazio
Migranti: nave Mediterranea ferma davanti Lampedusa. Salvini: 'Non entrano'
spazio
Vaccini: da oggi a scuola soltanto con il certificato
spazio
spazio
spazio
spazio spazio
spazio
spazio
Poveri universitari, ecco perché non riescono più a pagarsi gli studi
spazio
Toglie i rifiuti dalla spiaggia e viene multata
spazio
Il bimbo di 15 mesi piange, mamma e figli cacciati dal bus: "Infastidiva il conducente"
spazio
Gaza, Netanyahu: "Operazione potrà richiedere tempo"
spazio
spazio
speciali
spazio
spazio spazio
spazio
spazio
USA. POLIZIA SPARA A NERO DISARMATO
spazio
Burkina Faso, anti-governativi incendiano il Parlamento
spazio
Casa Bianca, Usa sono in guerra con Isis
spazio
Vivian e Alice, insieme da 72 anni, oggi spose:
spazio
spazio
spazio
spazio spazio
spazio
spazio
Crocetta, discariche? No deriva camorra
spazio
MAZARA, DISPOSTO IL PAGAMENTO DI 410 MILA EURO IN FAVORE DI BELICE AMBIENTE
spazio
MAZARA, COMPLETATI I LAVORI DI ARREDO URBANO NEL LARGO “SANTO VASSALLO”
spazio
MAZARA, DOMANDE PER LE BORSE LAVORO
spazio
spazio
spazio
inizio pagina spazio powered by Redstone multimedia Redstone multimedia
spazio
spazio