spazio
destraitalia.it spazio sito di informazione politica della destra italiana spazio
spazio
spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio spazio
spazio
spazio
opinioni
notizia inserita il 09/08/2006
spazio
spazio spazio
spazio
Isolati e accerchiati
spazio
di mario caruso
spazio
A giudicare dalle reazioni di tanti uomini politici, giornalisti, autorità religiose e semplici uomini della strada, sembrerebbe che solo adesso scoprano cosa significa guerra.
spazio

Oggi cercano di trovare la frase giusta per passare alla storia con un semplice impiego delle labbra. Che nella guerra si trovino più tracce di umana ferocia che non gesti di eroica nobiltà è cosa risaputa da millenni eppure c’è il coro degli ipocriti e dei bugiardi pronti a scatenarsi alla prima occasione per improvvisarsi simulacri di bontà Nessuno tra i più in vista tra questi, per le posizioni occupate, pronuncia la parola responsabilità.

Lo scenario di guerra di questi giorni è uno dei più presenti alla nostra attenzione perché momento per momento viene sviscerato in tutto il suo orrore da un apparato massmediatico che travolge tutto e tutti. Eppure Libanesi e Israeliani , sono gli attori del momento sullo scenario di guerra e di sangue e violenza; già sono attori di una tragedia che si ripete ostinatamente come se fuoriuscisse da una pellicola che si riavvolge automaticamente e sembra non trovare il suo stop.

In verità essi sono gli attori e contemporaneamente le vittime. I responsabili sono altrove. Così come sono stati altrove governanti indolenti e infingardi che hanno lasciato scatenarsi il mostro Hitleriano, centinaia di migliaia di morti e ancora di più nella prima guerra mondiale, distruzioni inenarrabili e scempi al limite dell’incredibile. Anche in quella occasione gli Ebrei erano presenti, sia pure nel tritacarne materiale ed ideale della storia. Un tritacarne che molte nazioni contribuirono a mettere in moto quando potevano evitarlo.

Il loro rifiuto, il loro volgere la testa dall’altro lato il loro far finta di non comprendere generò l’olocausto. Anche allora ci furono donne e bambini, vecchi e malati, innocenti tutti ma ugualmente condannati, solo che allora si trattò di milioni di vittime. Oggi molti uomini potenti giovano a far finta di essere impazienti di intervenire. Intervenire, certo! Per fare cosa? Ognuno ha la sua idea di tregua, di cessate il fuoco, di interposizione, di disarmo, di linea da demarcare. E allora? E allora niente, si gioca all’isolamento. Non credo sia la mossa migliore, un popolo di ridotte dimensioni che deve affrontare la minaccia della sua estinzione, così come diverse volte dichiarato dai vari Jahdisti, può solo tentare di sopravvivere, anche pensando le sortite più folli. E tutti quelli che potevano fare e non hanno fatto, che diranno? Faranno un contrito documento di condanna? In Italia chi sarà a scrivere la bozza: Di Liberto, Pecoraro Scanio, Di Pietro o chi altri?
« tutte le news
« tutte le discussioni
« tutte le opinioni
spazio » solo le news di politica
» solo le news di cultura
» solo le news di attualità
spazio invia un commento a questo articolo
stampa questa pagina
spazio
spazio
Segnala questo articolo ad un amicospazio spazio
spazio
scrivici
spazio
spazio
scrivici
destraitalia@destraitalia.it
spazio
spazio
spazio
speciali
spazio
spazio spazio spazio
speciale dal mondo spazio speciale enti locali
dal mondo spazio enti locali
spazio spazio spazio
spazio
spazio
spazio
cerca nel sito


spazio
spazio
news
spazio spazio
spazio
spazio
Salvini: 'La Tav si farà, il progetto verrà soltanto rivisto'
spazio
Brexit: Pil Gb +0,2% nel trimestre,-0,4% a dicembre
spazio
Migranti, Di Maio: pronti a un incidente diplomatico con l'Olanda
spazio
Mogherini, pronti a chiudere Sophia
spazio
spazio
spazio
spazio spazio
spazio
spazio
Paolo VI e Romero santi in Vaticano il 14 ottobre
spazio
E' morto Paolo Villaggio. La figlia: "Ora sei di nuovo libero di volare"
spazio
Palermo capitale italiana della cultura
spazio
Un libro di foto per raccontare i 70 anni dell'Unicef. In collaborazione con Ansa
spazio
spazio
spazio
spazio spazio
spazio
spazio
Vasto incendio a Cogoleto (Genova): sfollati e scuole chiuse. La A10 riapre solo verso Savona
spazio
Incendio nella nuova tendopoli di San Ferdinando, un morto
spazio
Migranti: nave Mediterranea ferma davanti Lampedusa. Salvini: 'Non entrano'
spazio
Vaccini: da oggi a scuola soltanto con il certificato
spazio
spazio
spazio
spazio spazio
spazio
spazio
Poveri universitari, ecco perché non riescono più a pagarsi gli studi
spazio
Toglie i rifiuti dalla spiaggia e viene multata
spazio
Il bimbo di 15 mesi piange, mamma e figli cacciati dal bus: "Infastidiva il conducente"
spazio
Gaza, Netanyahu: "Operazione potrà richiedere tempo"
spazio
spazio
speciali
spazio
spazio spazio
spazio
spazio
USA. POLIZIA SPARA A NERO DISARMATO
spazio
Burkina Faso, anti-governativi incendiano il Parlamento
spazio
Casa Bianca, Usa sono in guerra con Isis
spazio
Vivian e Alice, insieme da 72 anni, oggi spose:
spazio
spazio
spazio
spazio spazio
spazio
spazio
Crocetta, discariche? No deriva camorra
spazio
MAZARA, DISPOSTO IL PAGAMENTO DI 410 MILA EURO IN FAVORE DI BELICE AMBIENTE
spazio
MAZARA, COMPLETATI I LAVORI DI ARREDO URBANO NEL LARGO “SANTO VASSALLO”
spazio
MAZARA, DOMANDE PER LE BORSE LAVORO
spazio
spazio
spazio
inizio pagina spazio powered by Redstone multimedia Redstone multimedia
spazio
spazio